Utilizzando questo sito accetti l'uso di cookie per analisi e contenuti personalizzati. Approfondisci
Cooperativa CVL
Cooperativa CVL
Cooperativa CVL
Cooperativa CVL
Cerca nel sito   
   

T.L. TEMPO LIBERO  » I volontari

All’interno del Tempo Libero fondamentali sono il ruolo ed il contributo del volontariato.
I volontari fungono da risorsa e stimolo:è impensabile uno spazio che abbia come obiettivi l’integrazione sociale e la sensibilizzazione del territorio alle tematiche della disabilità , che non preveda a più livelli, il coinvolgimento e la presenza del volontariato.
Del resto, il volontario vivendo nel territorio e conoscendo la realtà locale può fare da mediatore e facilitare processi di scambio tra gli iscritti e la collettività:

  • Coltivando in prima persona la relazione con i ragazzi disabili e progettando con loro esperienze all’esterno.
  • Facendosi portatore di cultura attraverso la diffusione (sovente indiretta) nella comunità locale di un’immagine positiva della disabilità.

Il volontariato è un potenziale fattore di estensione del raggio d’azione e di amplificazione delle possibilità di lavoro socio-educativo. Tale potenzialità può risultare efficace a più livelli:

  • A livello ideativo là dove il volontariato contribuisce a mettere a punto ipotesi, a tenere presenti sguardi e punti di vista più articolati e a sondare terreni di azione educativa insoliti, ma utili.
  • A livello di competenze, là dove il volontariato contribuisce a mettere a disposizione risorse, conoscenze e capacità che possono arricchire la qualità degli interventi e dei progetti;
  • A livello organizzativo e logistico, là dove il volontariato è portatore di flessibilità e capacità di messa insieme di risorse originali, diverse da quelle utilizzate abitualmente dagli operatori.

Accanto a questi fattori positivi, vanno considerati anche gli aspetti problematici critici, che spesso accompagnano e rendono e rendono complesso il contributo dei volontari (ad esempio una non chiara motivazione-consapevolezza del proprio ruolo di volontariato, un’eccessiva spontaneità –ingenuità pre-tecnica nell’agire…)
Di conseguenza è necessario prevedere, all’interno del Progetto Tempo Libero, spazi e interventi finalizzati al supporto, all’accompagnamento e all’accompagnamento e alla formazione dei volontari.

Ciò, nel concreto può tradursi in :

  • Predisposizione di occasioni di riflessione, ascolto, discussione e confronto individuali e di gruppo
  • Sostegno in caso di particolari difficoltà incontrate nella relazione con il soggetto disabile e la sua famiglia, oppure legate ad aspetti organizzativi inerenti  alle attività in cui i volontari sono coinvolti;
  • Promozione di momenti di approfondimento-formazione sul ruolo e sulla funzione del volontariato ( sia a livello generale sia nello specifico del progetto Tempo Libero;   volontariato  considerato come co-protagonista e parte attiva del processo di integrazione sociale);
  • Ricerca di nuove risorse disponibili e sensibilizzazione del gruppo di volontari rispetto al coinvolgimento di altre persone ( l’esperienza di volontariato spesso si caratterizza come un’esperienza che ha momenti di disponibilità diversa a seconda dei ritmi di vita del volontariato, cambiando la disponibilità del tempo materiale che un volontario può mettere a disposizione, si rende necessario un lavoro parallelo e continuo di coinvolgimento e sensibilizzazione di sempre nuove persone) .
   



Centro disabili Centro diurno disabili ”Il cammino” Centro socio educativo Servizio formazione all’autonomia Ad personam Servizio assistenza educativa domiciliare Tempo libero Comunita socio sanitarie ”Felice Saleri”
Cooperativa CVL

    © Copyright 2009 Cooperativa C.V.L. Caldera Virginio Lumezzane
        Capitale Sociale € 1390 | C.F. 01920880174 - P.IVA 00664940988 | Privacy Policy | Mappa del sito                                                                                    designed by Dexanet